Image Image Image Image Image Image Image Image Image

La Storia dei Parchi

Come, quando e perchè sono nati i parchi tematici ed acquatici più famosi d’Italia

Stagione 2014, la pioggia non ferma il divertimento!

October 23, 2014 | By | No Comments

La stagione 2014 ai parchi divertimento raccontata da un altro - e inedito - punto di vista: quello di Parchigratis, il Tour Operator del divertimento numero uno in Italia!

Parchigratis.it nuova home page

Nuova Home Page Parchigratis.it

Aprile

È iniziata alla grande la stagione 2014 per Parchigratis, riscontrando un boom di richieste per i parchi divertimento nel periodo primaverile. Sebbene si potesse immaginare un buon trend alla luce dei “tattici” ponti del 25 Aprile e del 1° Maggio, l'andamento delle prenotazioni è stato veramente al di sopra delle aspettative!

Maggio

La prima sorpresa è data dal riscontro positivo da parte dei consumatori verso il nuovo sito

Parchigratis versione per cell. e tablet

Parchigratis responsive

Parchigratis, ottenuto in brevissimo periodo grazie alle modifiche incentrate sulle richieste dei clienti. Il portale Parchigratis.it infatti viene aggiornato ogni anno per poter soddisfare le esigenze di un numero di consumatori sempre più ampio, cercando di renderlo sempre più intuitivo e chiaro.
Il mondo virtuale evolve e corre a ritmi forsennati. Lo staff del tour operator on-line lo sa bene.

Circa la metà delle persone naviga su internet da tablet e smartphone e per questo Parchigratis doveva assolutamente finire nelle tasche delle persone! Missione compiuta: Parchigratis si è fatto responsive (ovvero ottimizzato per tutti i dispositivi) e i clienti sembrano aver gradito!

Giugno

Quest'anno le principali novità hanno ruotato attorno alla possibilità di aggiungere offerte opzionali al pacchetto, per un'idea di vacanza sempre più on demand.

Aggiungere all'ingresso per Gardaland un'entrata per Movieland o Caneva è un'opportunità che molti clienti non si sono fatti sfuggire! Su Roma poi la personalizzazione della vacanza è un vero e proprio must, potendo scegliere tra Magicland, Zoomarine e i nuovi arrivati su Parchigratis Hydromania e Bioparco.
Una bella opportunità di vacanza è data dal polo dei parchi di Costa Edutainment nella riviera romagnola: Italia in miniatura, Oltremare, Acquario di cattolica e l'immancabile Aquafan!

Inoltre entra a far parte della famiglia Parchigratis il più grande acquario italiano: l'Acquario di Genova!

Luglio

Debutta sulla piattaforma online un parco che farà parlare di sé: Cinecittà World, il parco divertimenti sul mondo del cinema e dello spettacolo situato Castel Romano (Roma).

Cinecidormi

Pacchetto Cinecittà World

Sull'onda dell'ampliamento dell'offerta su Roma, nuovo polo del divertimento italiano, a grande richiesta è stato possibile prenotare le “Vacanze romane” lasciando la completa autonomia di scelta non solo dei parchi, ma anche dei principali monumenti della capitale e il fantastico Roma city Sightseeing! Esperimento riuscito perfettamente.

Agosto

Ghepardo delle nevi a Natura Viva

Ghepardo delle nevi

Agosto si sa, è il mese clou sia per i parchi divertimento e tematici! Un dato interessante per questa stagione è stato che i primi parchi a partire forte siano stati Gardaland Sealife Aquarium e Parco Natura Viva sottolineando fin da subito la loro grande attrattiva. D'altronde, viste le condizioni climatiche non proprio favorevoli di quest'estate, i parchi faunistici e gli acquari sono stati maggiormente richiesti.

Tutt'altro discorso per i parchi acquatici che hanno fortemente risentito del diffuso maltempo. Se è vero che i parchi faunistici sono stati le mete preferite dagli italiani per questa estate, è altrettanto vero che parchi come Zoomarine, Aquafan e Caneva hanno comunque riscontrato più visite del previsto per Settembre e generalmente, seppur meno concentrate in estate, le richieste non sono mancate!

Settembre

Da Settembre è possibile prenotare gli hotel anche nei giorni in cui il parco desiderato è chiuso, dando l'opportunità a chi non vuole perdersi neanche un minuto, di poter pernottare la notte prima dell'ingresso al parco scelto. Sarà impossibile sbagliarsi grazie a un tool posto sotto la data di arrivo che ricorderà l'effettiva data di apertura del parco.

Per fare in modo che i pacchetti siano sempre aggiornati e convenienti, risulta preziosissima, come sempre, la collaborazione con i parchi e la nostra presenza sui loro siti internet ufficiali, che rende Parchigratis fra i tour operator più utilizzati per le prenotazioni online in materia di divertimento.

Ottobre

In attesa di vedere cosa faranno i parchi tematici in vista di Halloween, si può dire che questo è il mese dei bilanci...

Più che sorprese, abbiamo avuto la conferma che i parchi italiani rimangono comunque tra le mete più ambite tra le vecchie e nuove generazioni.

Nessuna novità sui numeri a proposito di Gardaland che, come al solito, ha primeggiato tra i parchi

Cinecittà World

Cinecittà World

italiani complice la propensione del parco a innovarsi continuamente (vedi Prezzemolo Land) rendendo un prodotto di assoluta qualità. In salita anche Magicland, Movieland e Cinecittà World che, pur avendo aperto a metà Luglio, non ha tardato a entrare nel club esclusivo dei top parks italiani. Quest'ultimo infatti non ha deluso i tanti che aspettavano l'apertura 2014 proponendo un parco completamente nuovo e accattivante nel quale non manca la magia che solo il mondo del cinema sa regalare.

Anche se la stagione è stata caratterizzata da un andamento poco costante, siamo contenti che ogni anno i consumatori scelgano il nostro tour operator per la loro vacanza al parco e che con le loro richieste e consigli ci aiutino a crescere.

La storia del (primo) Bioparco!

June 11, 2014 | By | No Comments

Che Roma abbia un passato esagerato e mille storie da raccontare non lo scopriamo certo oggi. Io stesso non saprei da dove cominciare con le narrazioni tante sono le vicende che si sono intrecciate in questa mitica città.

Da bravo appassionato di parchi – di ogni genere ed entità – c'è una storia che è sufficientemente antica per essere considerata Storia e abbastanza attuale per essere raccontata: la Storia del Bioparco di Roma.

La Tigre del Bioparco di Roma

La Tigre del Bioparco di Roma

Il Bioparco di Roma è difatti il giardino zoologico di riferimento per i romani e ha l'onore di essere situato a Villa Borghese, in uno dei luoghi più incantevoli e celebri d'Italia.

Questo giardino zoologico si estende per un'area di circa 17 ettari e ospita al suo interno più di 1000 animali per un totale di oltre 200 specie presenti tra mammiferi, uccelli, rettili, anfibi provenienti da tutto il mondo.

Ara Ararauna

L'esotico Ara Arauna, pappagallo del Bioparco di Roma.

La varietà di animali è veramente sconfinata e se iniziassi con l'elenco non finirei più. Ce ne sono di ogni tipo. Dall'Addax alla Zebra di Grevy! (Il primo è una specie di Antilope tipica del deserto del Sahara mentre il secondo è un tipo di zebra più affine all'asino piuttosto che al cavallo) 🙂

Loro, gli animali, i protagonisti assoluti dello Zoo, sono divisi in aree tematiche per rendere più agevole e istruttiva la visita agli avventori - oltre che per chiari motivi naturali – e tra questi troviamo:

  • L'area delle Farfalle. Novità 2014 consistente in una serra di 80 metri quadrati dedicata a insetti, farfalle, mantidi, millepiedi, coleotteri e, in genere, a tutto ciò che può schifare il gentil sesso! 😀
  • L'area dei Lemuri Catta.
    La Valle degli Orsi

    La Valle degli Orsi

  • L'area degli Uistitì e Tamarini
  • L'area degli Armadilli
  • L'area delle Testuggini
  • La valle degli Orsi
  • Il Rettilario
  • La casa delle Giraffe
  • Il Villaggio degli Scimpanzè
  • L'Oasi del Lago
  • Area Leoni Asiatici
  • L'Arca della conservazione
  • La Grande Voliera

Come detto il fascino del Bioparco sta anche nella sua storia, perché non tutti sanno che questo Zoo ha circa cent'anni!

Il Giardino Zoologico di Roma nasce nel lontano 1908 ad opera di un gruppo di finanziatori con la mission - diremmo noi oggi - di costituire un luogo di attrazione e spettacolo nel quale esibire una sorprendente e fornita collezione di animali.

Lo Zoo fu costruito nella porzione Nord di Villa Borghese dal commerciante di animali Carl Hagenbeck, già costruttore con la sua squadra di lavoro dello Zoo di Amburgo e fu inaugurato con successo il 5 gennaio 1911.

La piantina del bioparco

Il progetto iniziale del Bioparco

In quei tempi, lo “Zoo” non era concepito come luogo di sensibilizzazione verso l'ambiente e alla biodiversità come lo intendiamo noi oggi ma era considerato una mera mostra di animali a fini di lucro. Tanto più l'animale era raro tanto più la gente era incuriosita e divertita dalla visita.

Al Bioparco di Roma va però attribuito il merito di essere stato uno dei primi giardini zoologici costruito con una nuova rivoluzionaria concezione: privo di sbarre, sostituite dai più rispettosi fossati.

Per questo e altri motivi divenne velocemente uno dei più importanti Zoo d'Europa.

A Villa Borghese, a Roma, rivive ancora la magia di allora...

Un Tuffo nella Storia dell’Acquario di Genova

March 10, 2014 | By | No Comments

Un'avventura all'Insegna dei Grandi Numeri!

L'Acquario di Genova viene inaugurato nel 1992 in occasione dell'Esposizione Internazionale Specializzata Genova '92 - Colombo '92, un'iniziativa nata per celebrare il 500° Anniversario della Scoperta del'America.
La progettazione dell'Acquario trae origine dalla collaborazione tra due architetti geniali: l'italiano Renzo Piano e lo statunitense Peter Chermayeff, specializzato nella progettazione di acquari. Nel 1998 si procede con l'ampliamento e per l'occasione è stato utilizzato lo scafo di una nave denominata Nave Italia.
Situato nell'antico porto di Genova, con i suoi 10.000 metri quadrati di estensione, le sue 71 vasche, e circa 1.300.000 visitatori annuali, quello di Genova è il secondo acquario più grande d'Europa ed il primo in Italia.

Acquario di Genova

Background del sito Ufficiale dell'Acquario di Genova

L’Acquario offre al pubblico la più rilevante esposizione di biodiversità acquatica in Europa con  più di settanta ecosistemi presenti.
Gli animali ospitati sono tantissimi, oltre 6.000!
600 specie diverse popolano questo mondo, distribuiti nelle tante vasche, in grado di contenere circa 6.000.000 litri d'acqua!

Una Panoramica dell'Acquario...

Un percorso studiato ad hoc fa letteralmente “immergere”, fin da subito, il visitatore negli habitat delle innumerevoli creature che popolano i nostri mari e oceani: squali, delfini, pinguini, foche e pesci di ogni forma e colore accompagnano il visitatore alla scoperta del mondo marino e della sua sconfinata biodiversità.
Gli ambienti marini, fedelmente ricostruiti, danno la possibilità ai visitatori attenti, agli studiosi e agli amanti della natura di scoprire i segreti della vita sottomarina e di capire quanto la conoscenza di questo mondo sia fondamentale per salvaguardarlo.
Le guide e gli esperti durante il percorso rispondono a domande e curiosità dei visitatori su lamantini, squali, delfini, foche e tanto altro ancora.
Una delle zone più coinvolgenti e apprezzate di questo acquario è sicuramente la vasca tattile, qui è possibile entrare in contatto diretto con creature affascinanti e misteriose come le razze.

Porto Antico Genova

Vista Panoramica sul Porto di Genova

Una volta al mese l'Acquario propone ai bambini di età compresa tra i 7 e i 13 anni un'esperienza unica nel suo genere: la possibilità di passare un'intera notte accanto alla  vasca degli squali. La  Notte con gli Squali  offre la possibilità di osservare il mondo marino da un altro punto di vista, in questo modo si possono scoprire le abitudini notturne di questi affascinanti predatori. Per esempio non tutti sanno che gli squali dormono con gli occhi aperti!

Notte con gli Squali

Una Volta al Mese la Straordinaria Esperienza della Notte con gli Squali

L'Acquario di Genova non finisce qui! Gli ambienti riprodotti sono dei veri e propri habitat, specifici ecosistemi nel quale possiamo trovare un'ampia varietà di animali coesistere riproducendo lo spettacolo della natura. Anche oltre il mondo marino! Possiamo ammirare la struttra dell mondo della Biosfera o l'ambiente Foresta dei colibrì: nel primo, giardino botanico in miniatura, è possibile osservare nel loro habitat ed in piena libertà farfalle, anfibi e rettili; nella foresta invece si possono ammirare degli splendidi esemplari di colibrì!

Nel Luglio 2013 è stato inaugurato il fantastico Padiglione dei Cetacei che è diventato la principale attrattiva per tutti gli appassionati, soprattutto per chi ama i delfini!

Non solo Divertimento ma anche Impegno Sociale

Dal 1995 l'Acquario è gestito dall'importante gruppo privato Costa Edutainment, società attiva nell'ambito culturale italiano con la mission di trasmettere il valore dell'educazione utilizzando il canale dell'intrattenimento... Parco divertimento sì, ma con lo sguardo volto anche all'impegno sociale e culturale.
A tal proposito è nata nel 2003 la Fondazione Acquario di Genova, sostenuta nei suoi progetti anche dall'Unione Europea, che attraverso lezioni, mostre tematiche, distribuzione di materiale informativo e svariate iniziative desidera educare il grande pubblico dell'Acquario al rispetto del mondo marino.

Mitica, Meravigliosa, Magica… Miragica!

March 3, 2014 | By | No Comments

Se Gardaland è il parco divertimenti di riferimento del Nord Italia, Mirabilandia del Centro-Nord e Magicland del Centro Italia. Qual è il parco di riferimento per il Sud Italia?
Probabilmente la domanda è mal posta perché il meridione italiano è molto vasto. E allora questo speciale primato lo dividerei tra due Parchi Divertimenti:
Etnaland, il parco divertimento in tema col mondo preistorico a Belpasso, in provincia di Catania, è il principale parco del Sud-Ovest italiano.
Miragica, il Parco Tematico di Molfetta, in provincia di Bari, è potenzialmente un ottimo parco i cui sviluppi meritano molta attenzione se consideriamo che è nato nel vicino 2009 e che, a detta di molti fan, è stato sottoutilizzato.
Proprio di Miragica, della sua storia e delle sue attrazioni vorrei parlare in questo post.

Il parco Miragica è stato inaugurato il 3 Aprile del 2009 su iniziativa della società Alfa Park di Brescia, specializzata nel settore dei parchi divertimenti, operante anche a Roma con il parco Magicland.

Samy, la Mascotte di Miragica

Samy, la Mascotte di Miragica

Nel cuore di una regione che ha un trend turistico in forte crescita, Miragica sorge vicino a molte splendide mete turistiche, a metà strada tra le meraviglie del Gargano e quelle del Salento. La posizione di questo parco divertimenti è a mio modo di vedere molto interessante e non solo perché trovo la Puglia una stupenda regione in cui andare in vacanza ma perché è importante che un parco possa fondersi col territorio circostante, rendendo il soggiorno dei turisti il più piacevole possibile. D'altronde cosa sarebbe Gardaland senza il Lago di Garda o Mirabilandia senza la Riviera Romagnola?

Miragica: terra di giganti

La tematizzazione del Parco si può ben comprendere dallo slogan stesso di Miragica: “terra di giganti”. Una scenografia smisurata composta da alcuni oggetti di dimensioni improbabili rende ai turisti la sensazione di essere minuscoli ospiti del parco.

La Scenografia di Miragica

La Scenogragia Gigantesca di Miragica

La superficie globale dell'area è di circa 78.000 metri quadrati ed è occupata da attrazioni e iniziative di spettacolo molto variegate tra loro, per un'offerta al pubblico completa e soddisfacente.

Le attrazioni di Miragica

Senzafiato

Il Launched Coaster prodotto dalla ditta Intamin è probabilmente l'attrazione più avveniristica del parco. Capace di raggiungere gli 80 Km/h in poco più di 2 secondi.

Girabugia

Disk'O Coaster della ditta Zamperla nel quale gli ospiti, seduti su disco roteante vengono oscillati lungo un percorso Coaster

Per Bacco

Girabugia Miragica

Girabugia Miragica

Un'immancabile torre a caduta, della Zamperla, alta 47 metri. Qui i passeggeri vengono issati per poi essere lasciati cadere dalla cima della torre. Un'ottima occasione per osservare il panorama... E per spaventarsi! 😉

Scatola Magica

Un cinema 4D con 50 posti nel quale le poltrone si muovono coinvolgendo appieno lo spettatore

Spaccatempo

Spinning Coaster della Zamperla contraddistinto da curve repentine e bruschi saliscendi

Miragica Magic Show

Gran Teatro nel quale si susseguono grandi spettacoli di intrattenimento, magici e di illusionismo.

Volapiano

Una sorta di giostra evoluta nel quale al posto dei classici cavallucci ci sono aeroplanini, pensata per il divertimento dei più piccoli

Mangiabiglie Miragica

Il Mangiabiglie di Miragica

Mangiabiglie

Percorso a bordo di gommoni circolari che girano su loro stessi per via di una corrente d'acqua turbinosa

Strozzagorgo

Tipico percorso sui tronchi nel quale i passeggeri vengono impietosamente innaffiati. 😀

Condor

Thrill Flat Ride realizzata dalla Huss, alta più di 25 metri, nel quale 7 navicelle da due posti per 4 bracci roteano vorticosamente. Sconsigliato agli stomaci deboli.

80 anni e non sentirli! L’Incredibile Storia dell’Acquario di Cattolica

February 25, 2014 | By | No Comments

L'Acquario di Cattolica, sito in una delle principali città della Riviera Romagnola, si estende su una superficie di oltre 110.000 metri quadrati  con percorsi guidati e tematici pensati per rendere agevole ed intuitiva la visita ai suoi ospiti. L'acquario permette, con le sue 100 vasche espositive, di scoprire e interagire con oltre 3.000 esemplari di 400 specie diverse ospitate, il tutto con una particolare attenzione all'habitat di riferimento degli animali.
Non tutti sanno che l'ambiente in cui sorge questo celebre acquario, il più grande dell'Adriatico, ha una storia affascinante, lunga quasi 80 anni.

Lo Squalo dell'Acquario di Cattolica

Lo Squalo dell'Acquario di Cattolica

La storia dell'Acquario di Cattolica, o meglio, della sua location, ha origine negli anni '30, precisamente nel 28/6/1934, data in cui fu inaugurata per la prima volta la struttura architettonica.

L'Acquario che attraversa il 900

Nei primi anni '30, in piena epoca fascista, la Direzione Generale dei “Figli degli Italiani all'Estero” commissionò a un architetto Romano di nome Clemente Busiri Vici il compito di progettare una colonia marina nei pressi di Cattolica dedicata ai figli degli italiani residenti all'estero.
E' molto interessante specificare che il complesso architettonico in questione portava grandi elementi di innovazione, secondo i dettami stilistici e concettuali del futurismo italiano, ispirandosi al dinamismo e alle forme di navi, aerei, sommergibili e idrovolanti.
Ad avvalorare la tesi secondo cui il tema architettonico fosse estremamente all'avanguardia si ricorda che il Manifesto dell'Aeropittura futurista, punto di riferimento di questa corrente artistica incentrata sul dinamismo del volo, fu redatto nel vicino 1929 da alcuni dei principali esponenti del futurismo italiano.
“Le Navi”, appunto, è il nome che fu dato al complesso e tuttora è identificativo dell'Acquario di Cattolica.

Dettagli della Colonia Figli Italiani all'Estero

Dettagli della Colonia Figli Italiani all'Estero

Dopo la Grande Guerra, periodo nel quale la colonia fu adibita a ospedale militare, “le navi” riprende la loro funzione originaria cambiando nome in “Colonia Marina G. De Michelis”.
Negli anni del boom economico italiano la società Maraldi di Cesena progetta una lottizzazione dell'area e nel 1963 ne ottiene l'approvazione, in linea con il piano regolatore di Cattolica, demolendo parte degli immobili e realizzando nei pressi della colonia alberghi e appartamenti.
A metà degli anni ’70 la colonia marina passa al proprietario attuale, la Regione Emilia Romagna che ne affida la gestione al Comune di Cattolica. Dieci anni più tardi, a metà degli anni '80 si procede a una nuova destinazione della struttura per “Centro Internazionale Giovani Le Navi”, polo studentesco di vacanza per giovani provenienti da tutta Europa, gestita dalla Cooperativa LE NAVI di Cattolica dal 1993 al 1997.
Nel 1997 lo stesso comune di Cattolica si fa promotore di un ambizioso progetto consistente nella trasformazione del complesso in un parco tematico inerente al mare, costituendo una società di capitale misto, pubblico e privato, di nome Parconavi S.p.A.

L'Acquario oggi

Panoramica dell'Acquario di Cattolica

Panoramica dell'Acquario di Cattolica

Dal 2000 la gestione del parco è stata affrontata seguendo determinate linee guida inerenti lo sviluppo di un prodotto educativo di rilievo scientifico, l'accesso al parco ad un vasto pubblico e il recupero della struttura in senso artistico, senza trascurare i concetti originari di Busiri Vici. Tutto ciò in linea coi concetti forti dell'Edutainment, ovvero dell'incontro tra educazione e intrattenimento: dimensioni imprenscindibili e complementari dell'Acquario di Cattolica.

Tutto Quello che Dovete Sapere sullo Zoom di Torino!

February 13, 2014 | By | No Comments

Manca poco all'apertura stagionale di uno dei parchi zoologici più moderni e spettacolari d'Italia: lo Zoom di Torino, il quale aprirà al pubblico il 1° Marzo.
Quali sono le sue caratteristiche? Che esperienze offre ai suoi visitatori? Quali animali popolano il bioparco? Quali novità sono previste per la stagione 2014? Oggi spero di esaurire tutti i vostri dubbi su questo parco.

Tigre Zoom Torino

La Tigre dell'Habitat Sumatra

Per cominciare, occorre dire che lo Zoom di Torino è tutt'altro che uno zoo. Se pensate di vedere la classica tigre in gabbia, intristita per la gioia dei visitatori, vi state sbagliando di grosso!
Nato nel vicino 2009, con un'area di interesse di circa 160.000 metri quadrati, lo Zoom di Torino si può considerare un parco zoologico recente e - cosa molto importante - in costante evoluzione: molte delle aree habitat in cui vivono gli animali sono estremamente recenti e molti altri lavori di ampliamento sono previsti per i prossimi anni. Questo grazie all'ausilio di due top partner specialisti nella progettazione di parchi zoologici: Rasbach Architekt e Rain Forest.

Zoom ha l'ambizione di diventare il punto di riferimento per quel che concerne la biodiversità delle specie animali, è un bioparco di nuova concezione, con l'obiettivo di far conoscere e difendere le specie a rischio, sostenere la ricerca, avendo a cuore le tematiche ambientali.
Emblematico, a tal proposito, il claim nel loro sito: “Conoscere per conservare. Conservare per conoscere meglio.”, dal quale si capisce quanto, a Torino, intendano educare i visitatori circa gli animali e i suoi habitat e quanto, questo approccio, possa essere fondamentale per proteggere le razze a rischio di estinzione.

Gli Habitat dello Zoom

Gli habitat dello Zoom di Torino svolgono il duplice compito di lasciare gli animali negli ambienti a loro congeniali e di coinvolgere maggiormente lo spettatore, immergendolo nella natura incontaminata.

Lemure Zoom Torino

Uno dei Lemuri dello Zoom di Torino

Madagascar. Una passeggiata tra lemuri, tartarughe giganti, pellicani, fenicotteri rosa tra rocce calcaree e baobab

Serengeti. Un'immancabile savana da girare a piedi, concentrata in 15.000 metri quadrati, nel quale si possono incontrare giraffe, antilopi, gazzelle, struzzi, zebre, marabù, impala e tanti altri erbivori e volatili africani

Fattoria dei Baobab. Una vera e propria fattoria con peculiari casette con tetti di paglia nel quale è possibile stare a contatto dromedari, suricati, lama, buoi ed altri mansueti animali domestici

I Rapaci di Petra. Un'occasione unica per ammirare i volteggi fieri e maestosi di svariate specie di rapaci tra i quali aquile, poiane, falchi, gufi e avvoltoi

Sumatra. Un'ecosistema che si estende su una superficie di 10.000 metri quadrati nel quale ammirare i siamanghi, primati famosi per le particolarità canore. Altre zone dell'habitat sono occupate da cervi, antilopi, istrici, gru, anatre e oche variopinte.; tra bambù e sabbia grigia. Da Sumatra è anche possibile accedere all'emozionante habitat delle tigri

La Baia dei Pinguini. Attraverso una vetrata è possibile vedere i pinguini nuotare sott'acqua in un habitat curato nel dettaglio, con tanto di fine sabbia e grandi massi. Questa meraviglia si chiama Bolder Beach ed è ispirata all'analoga spiaggia sudafricana. Qui è possibile rilassarsi, nuotare vicino agli animali, noleggiare lettini e ombrelloni o godersi la cascata centrale: una vera e propria oasi di relax!

La Spiaggia Bolder Beach allo Zoom

La Spiaggia Bolder Beach allo Zoom

Il parco zoologico organizza anche attività mirate con l'ausilio di esperti biologi e ornitologi al fine di calare gli ospiti nella vera natura, per fare vivere gli habitat citati sopra al pieno delle loro potenzialità!

Le Novità del 2014

Nella zona Serengeti, a metà Marzo, sarà possibile imbattersi in un nuovo sensazionale protagonista. Il suo nome è Freddy, ha 28 anni, pesa 2 tonnellate ed è un rinoceronte bianco! Una delle specie maggiormente a rischio al giorno d'oggi.

Rinoceronte Bianco Zoom Torino

Freddy, il Rinoceronte Bianco arrivato allo Zoom di Torino

La casa di Freddy consisterà in una struttura ad hoc con temperatura media di 18° gradi, costruita seguendo meticolosamente i requisiti minimi per il benessere animale. A rendere più confortevole il soggiorno contribuiranno: un “letto” costituiti di corteccia di pino una zona outdoor di sabbia e fango da condividere con zebre e antilopi, rami da mangiare e tronchi sui quali grattare la spessa pelle.

Lo Zoom di Torino, così come altri fantastici parchi divertimento italiani, è partner di parchigratis.it, il portale dedicato al mondo dei parchi divertimento col quale puoi prenotare:

  • ingresso allo Zoom Torino,
  • pernottamento in un hotel vicino,
  • colazione in hotel

a partire da soli 49,90€ a persona, con lo speciale offerta Zoom Torino + Hotel.

Ai piedi di un vulcano, un parco tematico…

January 30, 2014 | By | No Comments

Proprio così, in Sicilia, ai piedi dell'Etna, il vulcano ancora attivo dell'isola, nel comune di Belpasso (CT), sorge il parco tematico ed acquatico Etnaland!
Il parco che può essere considerato il numero uno dell'Italia del Sud, sempre in continua espansione ed evoluzione, per la gioia di tutti gli appassionati, isolani e turisti...

Etnaland

Etnaland

Da Zoo a Parco divertimenti...

Etnaland ha una bella storia, nato quasi per caso, ma in realtà con una logica, oculati progetti e ricerche di mercato. Il fondatore, il sig. Francesco Russello nel primo dopoguerra aveva ereditato dal padre un'attività di esportazione di mandorle, ma si accorse in breve tempo che l'economia e l'entrata in concorrenza con gli USA non avrebbe più portato i giusti guadagni. Decise così di vendere e di acquistare 65 ettari di terreno situati in prossimità dell'Etna. All'inizio vennero utilizzati per uso personale e per creare uno dei primi agriturismi in Italia, successivamente, intorno agli anni settanta, un po' per interesse, un po' per sfida, decise di creare il primo zoo della zona, dando

Parco della Preistoria - Etnaland

Parco della Preistoria - T-Rex

vita al Parco Zoo della Sicilia (chiuso definitivamente nel 2007). La nuova realizzazione ebbe molto successo e buoni numeri di visitatori nel corso degli anni successivi, tant'è che con l'andare del tempo si ampliò la zona con il Parco della Prestoria, che vide la realizzazione di 22 dinosauri a grandezza naturale e l'installazione di una funivia per visionare il tutto dall'alto fino ad arrivare al vulcano!
Intorno agli anni novanta, consapevole di aver intrapreso una strada molto proficua in quel periodo, il sig. Russello decise di abbandonare definitivamente l'ambito agricolo e di dedicarsi totalmente all'ambiente del divertimento. Con l'aiuto di esperti di fama europea ebbe inizio la realizzazione del parco acquatico che aprì le porte agli appassionati del 2001 e si chiamò Etnaland.

Twin Twister

Twin Twister

Dopo diversi anni di successi di visitatori, si comprese maggiormente la potenzialità del parco che aveva un'apertura prettamente estiva, si pensò quindi di realizzare anche la parte di Themepark che avrebbe dato ancora più visibilità ad Etnaland e maturato la possibilità di rimanere aperto per circa 7 mesi all'anno, portando più business e anche più posti di lavoro. La parte tematica fu inaugurata nel 2013 e rende così il parco il più grande e completo dell'Italia del Sud, con ottime prospettive per il futuro del divertimento!

Quante attrazioni!!!

Il parco acquatico con un'alta tematizzazione, all'avanguardia da quando fu inaugurato, ha diversi scivoli ed attrazioni d'acqua per la gioia e il gusti di tutti.
Le più famose ed adrenaliniche sono:

  • Stukas: il più veloce, dove in alcuni punti si è addirittura sollevati dallo scivolo
  • Dark Kamikaze: rosso come la lava dell'Etna, super veloce e tutto al chiuso
  • Kamikaze: un nome un programma!
  • Hydro Kamikaze: scivolo super veloce, metà aperto e metà al chiuso
  • Rafting River e Wild River: Scivoli con gommoni da 4 e 6 posti
  • Twin Twister: 4 scivoli attorcigliati tra  di loro per super velocità e divertimento
    Stukas e Kamikaze

    Stukas e Kamikaze

Per completare il tutto ci sono diversi altri scivoli, adatti anche ai più piccini e a chi non ama le altezze e l'elevata velocità... E naturalmente non potevano mancare 3 piscine di cui una ad onde e una dedicata al completo relax (Laguna Blu).

Jungle Splash

Jungle Splash

Tra le attrazioni acquatiche spiccano Crocodile Rapids (classico percorso su grandi gommoni acquatici, tematizzato a palude) e Jungle Splash (barcone da 20 posti con super discesa "bagnata" finale) che hanno ricevuto entrambe il premio come Miglior Nuova Attrazione rispettivamente nel 2005 e 2010.

La parte del parco tematico comprende una delle attrazioni che è stata dichiarata tra le più grandi e adrenaliniche al mondo: The Storm, un

The Storm

The Storm

compact mega coaster alto più di 30 metri e con pendenze intorno ai 70 gradi, un insieme di velocità, adrenalina e super divertimento!
Tra le altre attrazioni spiccano Etnaland Tower da cui si può vedere tutto il panorama, la Funivia, già presente agli inizi della nascita del parco, il cinema 4D; The School, una dark ride interattiva ambientata all'interno di una vecchia scuola abbandonata. Tante attrazioni sono anche dedicate ai bambini e alle famiglie, come il trenino, i trattori della fattoria ed Eldorado, una montagna russa per famiglie che sfreccia per le miniere!

Come in ogni parco tematico che si rispetti non poteva mancare la mascotte, che nel caso specifico sono guarda caso due simpatici mostricciatoli che si chiamano Ciclopina e Ciclopino!
Un bel parco divertimenti che diventerà presto sempre più famoso e che attirerà visitatori da tutta Italia ed Europa!

Le mascotte di Etnaland

Ciclopino e Ciclopina

Ciak, si gira a Cinecitta World!

January 27, 2014 | By | No Comments

Alea Iacta est. Il dado è tratto. I preparativi per l'apertura del parco romano Cinecittà World continuano a ritmo incessante e, sebbene non ci sia una specifica data prevista per l'inaugurazione, dovrebbe essere operativo per l'estate 2014.

Background Cinecittà World

Background del sito www.cinecittaworld.it

Il Master Plan del parco, sulla base dell'idea di Luigi Abete, è stato presentato per la prima volta in una conferenza stampa tenutasi a Roma il 19 Novembre 2009, già da allora era forte l'intenzione di strutturare il parco in quattro aree diverse: Cinecittà World, The Village, Cinecittà World 2 e Cinecittà Natura.

Da allora il progetto iniziale ha subito alcune modifiche in vista di una struttura più accessibile, ampliando il parcheggio e riducendo l'area destinata al secondo Cinecittà World 2.

Il parco a Roma è stato fortemente voluto e promosso da Aurelio De Laurentis, Luigi Abete e Diego Della Valle. La compagine aziendale promotrice, ad oggi, è formata da Cinecittà Parchi SPA (80% Cinecittà Entertainment Spa; 20% Generali Properties Spa), Direttore Emmanuel Goût, Luigi Abete, Progettista Carlo Carreras, Master Planner Valerio Mazzoli e Forrec come Advisor. Il progetto si fa ancora più serio e vincente nel 2012, quando entra con una quota di minoranza in Cinecittà Parchi SPA il gruppo francese Compagnie des Alpes, già in possesso del Parc Asterix a Nord di Parigi e Leader Europeo nel settore Parchi assieme a Merlin, Parques Reunidos ed Euro Disney.

Lavori in corso a Cinecittà World

Lavori in corso a Cinecittà World

Situato in Via di Castel Romano 200, località Castel Romano (RM), il parco è facilmente raggiungibile transitando dalla Via Pontina e dista appena 20 km dal centro di Roma.

La logistica del parco è uno dei tanti punti di forza dell'intero progetto: appena fuori l'Urbe, a pochi Km dal Mar Tirreno, Cinecittà World offre un' ottima occasione ai romani per una scampagnata fuori porta e, ancor meglio, una magnifica opportunità ai turisti di visitare la Città eterna combinando la storia, la bellezza e il divertimento.

Distribuito su 150 ettari, l'intero parco, comprensivo della vasta area Cinecittà Natura, stando a quanto riportato sul sito Cinecittaworld, propone di ospitare al suo interno:

  • 16 attrazioni per bambini con mini parco indoor,
  • 3 attrazioni adrenaliniche,
  • 19 attrazioni per famiglie,
  • 1 area entertainment,
  • 7 ristoranti e self service,
  • 11 bar gelaterie,
  • 57 tra chioschi, snack, negozi e zone merchandising
Elefante Free Fall Tower

L'Elefante alla base della Free Fall Tower

Il Concept di Cinecittà World trae forza dalla volontà di portare per la prima volta in Italia un parco che possa attingere dal mondo cinematografico, come accade negli USA, in cui Studios e Park Amusement possono collaborare per creare suggestioni uniche e sensazionali.

Cultura e divertimento si fondono in un'inedita dimensione nel quale i miti del cinema italiano ricoprono il ruolo dei protagonisti.

A curare il progetto un nome di assoluto prestigio: lo scenografo Dante Ferretti, tre volte premio Oscar, cura nei dettagli l'aspetto creativo del parco al fine di suggellare definitivamente il matrimonio tra arte e divertimento, tra set cinematografico e attrazioni.

Tirando le somme...

A mio modo di vedere Cinecittà World può facilmente diventare il terzo parco tematico italiano, dopo i solidi Gardaland e Mirabilandia. Sono tanti i fattori che rendono il parco trattato, un parco potenzialmente di successo e tra questi ne voglio indicare tre su tutti:

Dante Ferretti premiato con l'Oscar

Dante Ferretti premiato con l'Oscar

Approccio culturale e concettuale. Cinecittà World è, prima di tutto, un parco sul Cinema e i suoi miti e per questo sarà un parco realmente tematico, con una scenografia realmente curata, con grandi e suggestive epopee, storie e pellicole da cui attingere.

Posizionamento del Parco. Sulla località in cui è ubicato il parco ho già scritto sopra ritenendola di per sé un'ottima posizione strategica. Ma non è tutto. Cinecittà World sarà il parco di riferimento di Roma che è – e non bisogna mai dimenticarselo – una delle città più belle e visitate al mondo! E poi, sempre geograficamente, sarà in prossimità degli storici studi di Cinecittà, garanzia di interesse e fascino presso il pubblico

Novità e Tecnologia. Magari non è una delle note che maggiormente spicca quando si parla di Cinecittà World. Fatto sta che questo parco ospiterà attrazioni realmente all'avanguardia, molto innovative per il contesto italiano (purtroppo in Italia siamo indietro) come il Roller Coaster a 10 inversioni dell'Intamin o il Supersplash di ultima generazione. Questo è un argomento al quale sono molto interessato e al quale potrei dedicare un post in futuro ... e al quale ho dedicato un post! 😉

Potrò anche sbagliarmi in alcune valutazioni ma sono in molti, tra i fan italiani dei parchi divertimento, ad aspettare con ansia l'apertura di questo parco... E spesso, specialmente su questo tema, il pubblico ha ragione!

19 Jun

By

2 Comments

La magia del Parco Giardino Sigurtà

June 19, 2013 | By | 2 Comments

Il Parco-Giardino

Il Parco-Giardino

Questa affascinante oasi a Valeggio Sul Mincio era in origine il Giardino della Domus Magna costruita nel 1417 che padroneggiava la straordinaria vegetazione, attraversata dai sentieri panoramici definiti sin da allora “ per bellezza”.
Il Parco-Giardino Sigurtà apre le porte al pubblico nel 1978 ed ancora oggi come allora, è possibile passeggiare all’interno di questo bosco meraviglioso lungo i sentieri che hanno reso il Parco uno dei più spettacolari al mondo.

Il Viale delle Rose

Il Viale delle Rose

Il labirinto

Il labirinto

Il Viale delle Rose è l'area più suggestiva del Parco, lungo un chilometro ai cui lati, più di 30.000 tipologie di rose sbocciano ogni primavera, un insieme di colori e profumi rendono la visita a questo parco ancora più emozionante.
Alla visita non può mancare la realizzazione più incredibile di questo magico Parco, Il Labirinto di Siepi che si estende per circa 2500 metri quadri per un’altezza di circa due metri, al centro del quale è stata costruita una torre… raggiungerla attraverso un percorso intrecciato sarà ancora più emozionante e coinvolgente, soprattutto perché dall’alto della torre si potrà osservare l’architettura del percorso e la natura stessa del Giardino.
La visita a Sigurtà è l'ideale per una vacanza dedicata al relax, alla natura ma anche alla scoperta dei segreti di un Parco che partecipa al progetto di Salvaguardia e Tutela della natura e dei suoi animali.

Trenino

Il Trenino

Una giornata al Parco Giardino Sigurtà rilassa mente e corpo, un’oasi di pace tra profumi e colori lontano dal caos cittadino e per i più piccoli il giro in trenino oppure le passeggiate nei prati, rotolarsi nell’erba a piedi scalzi in mezzo alle caprette e agli asini liberi nel Parco, davvero un modo meraviglioso di trascorerre la giornata.

I bambini corrono e si divertono, e partecipano alle Giocattività ricreative che rivelano tutti i segreti del Giardino e dei suoi animali. Inoltre è possibile visitare il Parco anche con la propria bicicletta seguendo percorsi consigliati.

Visita in Bici

Visita in Bici

Ma l'iniziativa più originale è sicuramente "Faccia da Vaso"... dedicata ai piccolini che vogliono divertirsi colorando faccine in vasetti di terracotta, pettinando capelli di erba cipollina!

Lo spettacolo per tutti è l'incredibile iniziativa Il Mondo del Cosplay, la giornata dedicata ai personaggi dei cartoni animati e fumetti, sfilate di principesse e fatine all’interno di un magico parco! Ogni anno il Parco organizza eventi interessanti ai quali partecipano numerosi visitatori, come ad esempio "La Tosatura delle Pecore", l' appuntamento è fissato per il 30 giugno a partire dalle ore 10.00 per tutti i bambini nella Fattoria di Tà! I piccoli visitatori saranno partecipi di numerose GiocattiviTà, come ad esempio: la cardatura della lana, la lavorazione della lana grezza fino a trasformarla in un leggero e sottile filo di lana.

tulipani

I tulipani

Bisognerebbe trascorrere a Sigurtà almeno un giorno a settimana per rigenerarsi e rilassarsi lontano dai frenetici ritmi quotidiani, ma anche per poter partecipare a tutte le fantastiche iniziative del Parco!! Noi sicuramente ci torneremo molto presto!

Avventura tra gli alberi!

June 12, 2013 | By | No Comments

Indiana Park Terme della Fratta, si trova in provincia di Forlì, sulle colline e vede la sua realizzazione nel 2008; a tutt'oggi è il parco avventura più grande per estensione e vastità dei percorsi proposti.
Indiana Park sorge in un bel bosco nella zona delle Terme della Fratta, ai piedi della collina di Bertinoro, dislocato in 6 ettari di verde e tranquillità, al suo fianco si trova anche il parco multi-attività che con le sue 2 piscine, campo da calcio, beach volley, racchettoni rende il complesso completo per il relax e divertimento immersi nel verde.

Panorama ai piedi di Bertinoro (FC)

Panorama ai piedi di Bertinoro (FC)

Ma cos'è esattamente un parco avventura?

Il parco avventura è forse il parco che ti dà, più di tutti gli altri, la possibilità di essere protagonista in prima persona del tuo divertimento! Quando si entra nel bosco ci si rende subito conto della bellezza e difficoltà, più o meno elevata, a cui si va incontro: alzando gli occhi al cielo si può osservare un groviglio di corde, trampolini, passaggi, ponti sospesi, dove mettere alla prova le proprie capacità di acrobata e la propria forza per riuscire ad effettuare in agilità i passaggi più difficili tra gli alberi.

Ponte tibetano Indiana Park

Ponte tibetano Indiana Park

Ad Indiana Park si può così sfidare se stessi e cercare di migliorarsi ogni volta, provando tutti i percorsi, partendo dal più semplice fino ad arrivare al più complicato, oppure sfidare anche gli amici, cercando di essere veloci e terminare i passaggi tra corde e carrucole nel minor tempo possibile. Ad Indiana Park Terme della Fratta si viene accolti dai responsabili che forniscono l'attrezzatura necessaria per avere la massima sicurezza e che spiegano, in un breve briefing, le diverse possibilità di percorsi e i vari livelli di difficoltà, consigliando i partecipanti anche in base alla loro forma fisica ed esperienza precedente...

Divertimento nella natura!

I percorsi che si possono trovare nel parco vanno dal Verde, il più semplice, con pedane ad un'altezza massima di 3,5 metri, per iniziare ad avere confidenza, fino al Nero, il più difficile, che richiede la massima determinazione, agilità e forza. Tra questi due si possono poi scegliere percorsi intermedi che propongono diverse altezze e prove come il Blu, il Viola, il Rosso.

Uno dei passaggi sospesi

Uno dei passaggi sospesi

Percorso con carrucola

Percorso con carrucola

Ad Indiana Park l'ingresso al bellissimo bosco è gratuito e anche chi non volesse provare l'ebbrezza del "volo" tra gli alberi potrebbe accompagnare amici e parenti godendo della frescura e del rilassante verde che lo caratterizza.
Da quest'anno inoltre, come novità 2013, il parco propone anche un'attività ancora più adrenalinica, il Soft Air, gioco di strategia e tattica, dove attraverso l'utilizzo di armi finte caricate a pallini, si possono simulare battaglie a squadre, ricreando le stesse modalità ed emozioni.

SoftAir battaglia sul campo

SoftAir battaglia sul campo

All'interno dell'area dedicata si possono trovare 3 modalità di gioco: il Tiro Spiner dove si deve essere abili tiratori al bersaglio, il Tiro Dinamico dove bisogna scovare e colpire bersagli piazzati e nascosti nella vegetazione ed infine il più movimentato e competitivo Combat, in cui le squadre si ritrovano in diversi scenari e si sfidano in realistiche missioni militari.
Anche per il Soft Air vengono forniti i materiali per la sicurezza, soprattutto del viso e vengono consigliati vestiti militari, comodi e un po' protettivi.

SoftAir Combat

SoftAir Combat

Indiana Park si trova nell'entroterra romagnolo, ma non è lontano dalla riviera e dagli altri parchi di divertimento più famosi con cui si possono fare combinati per visitarli tutti! Che altro aggiungere, non resta che provare l'avventura e l'originalità che Indiana Park Fratta Terme vi propone!